Lavatrice manda un cattivo odore e puzza? Ecco i nostri rimedi

La lavatrice manda un cattivo odore e puzza? Vi è mai capitato di sentire un cattivo odore provenire dalla vostra lavatrice? Oppure di aver trovato delle macchie color ruggine scuro sui capi? MACCHIE che hanno proprio colorato i vostri indumenti.

Avrete pensato che la lavatrice perda la ruggine oppure che puzzi. In realtà la causa non è la lavatrice ma i residui di detersivo non disciolti, che sul fondo della vasca emanano questo odore, provocando inoltre delle macchie.

Analizziamo per prima cosa la lavatrice

La lavatrice manda un cattivo odore, e puzza!

  • Cosa accade quando avviamo un ciclo

Dopo aver bloccato l’oblò viene attivata l’elettrovalvola, ovvero la scheda principale della lavatrice. Essa consente l’ingresso dell’acqua, la quale viene spruzzata nella vaschetta del detersivo, mescolandosi con con esso. La scheda principale, sopra menzionata, attraverso uno specifico software, esegue il programma di lavaggio scelto facendo fare al cesto dei movimenti, ovvero facendo sbattere i capi sulle razze (o sbattitori). Infine, il detersivo viene rimosso a seguito dei risciacqui. Pertanto si può affermare che la lavatrice funziona attraverso un processo meccanico ed uno chimico.

 

  • Il detersivo liquido

Il detersivo liquido ha delle caratteristiche per cui non si mescola completamente con temperature inferiori a 60°, provocando delle conseguenze negative per la nostra lavatrice. Infatti il detersivo, essendo più denso dell’acqua, cade sul fondo, nell’intercapedine tra cesto e vasca. Lì si deposita insieme all’acqua che non viene scaricata, come rimane anche nelle fessure della guarnizione oblò, assumendo quel colore scuro. In questi residui si formano dei batteri che provocano quell’odore sgradevole, di cui si parlava prima.

Ecco quindi, spiegato perché la lavatrice puzza od emana cattivo odore

Rimedi

Ora che conosciamo le cause vediamo quali rimedi apportare.

In prima battuta verrebbe subito da pensare di eliminare il detersivo liquido, ma forse analizzando bene la cosa non è la soluzione migliore. Pensiamo ad un uso di solo detersivo in polvere cosa provocherebbe ai nostri pozzetti. Se qualcuno ha mai visto una fossa biologica della propria abitazione avrà potuto verificare i blocchi di detersivo che si formano a valle ostruendola. Inoltre l’azione del detersivo liquido, come viene spesso decantato in molte pubblicità, è più efficace su certe macchie.

Ed allora cosa fare?

Come in tutte le cose la moderazione potrebbe aiutare:

  • Alternare l’uso di detersivi in polvere con quelli liquidi.
  • Fare ciclicamente dei lavaggi energetici senza biancheria a 90° aiuta a rimuovere i residui.

Tutto questo può essere visto in vari modi ed utilizzato (sempre che sia necessario) come uno reputa meglio.

Tuttavia ci sono casi in cui è possibile ristabilire un giusto equilibrio della nostra lavatrice affidandosi a prodotti specifici:

 

Superclean

Il superclean fa al caso nostro. Si tratta di un valido aiuto che toglie i residui più ostinati attaccati alla vasca in carboran o nelle pieghe della guarnizione oblò. Grazie all’azione dei suoi enzimi, sgretola il composto gelatinoso, favorendone poi l’eliminazione dei residui attraverso l’azione dello sgrassante, contenuto sempre al suo interno.

 

 

 

Sgrassante professionale

Lo sgrassante professionale aiuta il mantenimento della propria lavatrice efficiente ed in perfetto stato nel tempo.

 

 

Questi due prodotti sono coadiuvanti nella manutenzione della lavatrice. Bisogna però sottolineare che senza un uso appropriato hanno bassa efficienza, o per lo meno, andrebbero utilizzati con frequenza costante.

Circa la modalità di impiego dei prodotti e dove poterli trovare potete chiedere al nostro staff, che sarà lieto di aiutarvi.

Ci tengo a precisare che fino ad ora abbiamo trattato l’uso della lavatrice in modo superficiale o comunque dando per scontato che questo sia fatto in modo corretto. Continuate a seguirmi e vi pubblicheremo ancora maggiori informazioni sull’uso della lavatrice.